cooperativa sociale inTErMEzzo

Benvenuti nel nostro sito

MUSICOTERAPIA E NON SOLO ... A REGGIO CALABRIA

 "La Musicoterapia è ... l'uso della musica e/o dei suoi elementi (suono, ritmo, melodia e armonia) per opera di un musicoterapeuta qualificato, in un rapporto individuale o di gruppo, all'interno di un processo definito, per facilitare e promuovere la comunicazione, le relazioni, l'apprendimento, la mobilizzazione, l'espressione l'organizzazione ed altri obiettivi terapeutici degni di rilievo, nella prospettiva di assolvere i bisogni fisici, emotivi, mentali, sociali e cognitivi. La Musicoterapia si pone come scopi di sviluppare potenziali e/o riabilitare funzioni dell'individuo in modo che egli possa ottenere una migliore integrazione sul piano intrapersonale e/o interpersonale e, conseguentemente, una migliore qualità della vita attraverso la prevenzione, la riabilitazione o la terapia".
(8 th WORLD CONGRESS OF MUSIC THERAPY, AMBURGO, 1996)

 La Cooperativa "inTErMEzzo" nasce nel 2008 a Reggio Calabria, si ispira ai lineamenti metodologici e applicativi della musicoterapia secondo i criteri  AIM, Associazione Italiana Professionisti della Musicoterapia,  di cui alcuni soci fondatori fanno parte. Attualmente “inTErMEzzo”rappresenta il gruppo di riferimento regionale AIM per la Calabria. Conta al suo interno professionisti (pedagogista,musicista,educatore,insegnante) che insieme hanno scelto di collaborare per qualificare maggiormente qualsiasi intervento socio-riabilitativo che richieda  tali competenze. La cooperativa persegue finalità di solidarietà sociale per la promozione umana mediante l’utilizzo razionale delle risorse umane e materiali a disposizione.Un suo obiettivo importante è diffondere la conoscenza della disciplina nel territorio locale, realizzare percorsi di riabilitazione e integrazione a favore di persone in difficoltà e anche ...

... SE VUOI SAPERLO SEGUI GLI AGGIORNAMENTI SUL NOSTRO BLOG E SU FACEBOOK

COOPERATIVA INTERMEZZO

Musicoterapia inTErMEzzo

“…quando torno in quella mia casa il fischio del treno sul ponte di Lambrate, che si può sentire soprattutto la notte, quando lo sfondo sonoro della città cala di volume, è il segnale che mi fa percepire di essere veramente a casa e mi offre un grande senso di appaesamento. Conosco, di quel suono, le varie sfumature, potrei capire, se me lo si chiedesse, solo ascoltando quel fischio, se si è in estate o in inverno,  se in città c’è la nebbia o è una serata limpida. Anche se è piena notte quel suono non mi disturba assolutamente”. (M. Disoteo  Il suono della vita).